Bonus verde 2019, una nuova occasione per il tuo giardino

bonus verde 2019

Sapevi che il 2019 è l’anno giusto per rinnovare il giardino?

Te lo suggerisce non solo Irriflor ma anche la legge di bilancio dello scorso dicembre, che proroga il bonus verde per i prossimi 12 mesi.

Sai cosa significa? Che hai a disposizione una detrazione del 36% sulle spese sostenute per interventi di sistemazione a verde fino a un tetto massimo di 5.000 euro per singola unità.

Nel nostro post di oggi proviamo a spiegarti più nel dettaglio come funzionano le detrazioni, chi ne ha diritto e quali sono le attività in giardino che rientrano nella normativa.

Bonus verde 2019, caratteristiche e funzionamento

Prosegue per tutto il 2019 quanto stabilito dalla legge di bilancio, e cioè: la possibilità di ricevere una detrazione Irpef lorda del 36% per un totale di spese legate agli interventi sul giardino per un tetto massimo di 5.000 euro a unità immobiliare.

Come per le ristrutturazioni, anche in questo caso il rimborso è ripartito in 10 quote annuali, a partire dall’anno in cui hanno inizio i lavori.

L’agevolazione riguarda sia le abitazioni singole che i condomini e, in tutte e due le situazioni, i pagamenti dei vari interventi dovranno essere eseguiti secondo modalità ben precise e idonee alla tracciabilità.

Chi ha diritto ad accedere al bonus verde 2019?

I soggetti beneficiari delle detrazioni sono:

  • nudi proprietari;
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
  • locatari o comodatari.

Se l’abitazione con giardino viene venduta, la detrazione passa a chi acquista, a meno che non vi siano accordi differenti tra le parti.

Quali attività sulle aree verdi rientrano nella normativa

Gli interventi che fanno parte del bonus verde 2019 sono i seguenti:

  • la «sistemazione a verde» di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

In tutti e due i casi rientrano, fra le voci di spesa ammissibile, anche quelle legate alla progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Basta aspettare!

Se hai in mente di progettare o rinnovare l’impianto di irrigazione del tuo giardino, sappi che il momento giusto per farlo è adesso.

Affidati a noi di Irriflor, progettiamo e realizziamo strutture e impianti da esterno connesse all’acqua: piscine, fontane, laghetti e sistemi di irrigazione di ogni tipo, dal classico fuoriterra, al più elegante interrato al sostenibile goccia.

Lo facciamo dal 1985, con la sessa passione ed energia di allora: contattaci per una consulenza gratuita.